Libri di Claudio Ronco | Libreria Cortina dal 1946
Orari e chiusure delle nostre librerie nel mese di Agosto Scopri di più

Libri di Claudio Ronco

Emodialisi

Claudio Ronco

editore: Piccin-Nuova Libraria

pagine: 585

"È sufficiente leggere il primo capitolo del volume per capire che l’autore ha centrato in pieno l’obiettivo di coinvolgere lo studente ed il lettore nel progetto di appropriarsi delle conoscenze, e sono molte, contenute nel libro. L’autore, infatti, inserisce immediatamente tre “dettami” che guidano la corretta lettura: 1) Gli aneddoti ed episodi di vita vissuta utili a far sentire meno solo il principiante. 2) I messaggi dell’autore cui prestare particolare attenzione e 3) le raccomandazioni segnalate con un simbolo particolare". Questo volume sull’emodialisi extracorporea si aggiunge alla trilogia dedicata dall’autore alla nefrologia medica.Presentazione È con grande piacere che ho accettato l’invito dell’amico Claudio Ronco di scrivere la presentazione di questo volume sull’emodialisi extracorporea che si aggiunge alla trilogia dedicata dall’autore alla nefrologia medica.  Il primo motivo è che Claudio Ronco ha interpretato nel migliore dei modi, con entusiasmo ed investimento di passione ed energia, il ruolo accademico che trova nella didattica un elemento fondamentale, ed anzi la principale ragione dell’esistenza dell’Accademia e dell’Università: la missione di trasmettere il sapere agli studenti. E non a caso, Claudio più volte ha detto e ripetuto che l’Universitàesiste perché esistono gli studenti e non i docenti, declinando il principio in atti concreti quali la preparazione accurata di lezioni non solo teoriche ma corredate ed arricchite da esercitazioni pratiche e “sul campo”, lezioni che solo i veri Maestri sanno fare. E sono lezioni che rimangono per sempre patrimonio dello studente e memoria perenne degli anni della sua formazione. Confesso che per me, e fortunatamente più volte, nella visita di Ospedali dove erano ricoverati parenti o amici, essere riconosciuto dal medico di guardia o responsabile del paziente, è stato motivo di grande soddisfazione, anche se con apprensione facevo seguito al saluto con la domanda “ma all’esame sei stato soddisfatto, ti ho dato un voto corretto?”.  Il secondo motivo, che si intreccia con il primo, è che nel volume è molto chiaro l’intento di evitare quanto scritto da RK Rathbun “una lezione è il processo grazie al quale gli appunti del professore diventano appunti dello studente senza passare per la mente di nessuno dei due”. È sufficiente leggere il primo capitolo del volume per capire che l’autore ha centrato in pieno l’obiettivo di coinvolgere lo studente ed il lettore nel progetto di appropriarsi delle conoscenze, e sono molte, contenute nel libro. L’autore, infatti, inserisce immediatamente tre “dettami” che guidano la corretta lettura: 1) Gli aneddoti ed episodi di vita vissuta utili a farsentire meno solo il principiante. 2) I messaggi dell’autore cui prestare particolare attenzione e 3) le raccomandazioni segnalate con un simbolo particolare.  Sinceramente, non credo di aver mai letto un “incipit” così appropriato ed innovativo nell’introduzione ad un volume “formativo”, i cui dettami sono coerentemente ripresi nella struttura di tutti i capitoli seguenti. Il terzo motivo, è che nel mio mandato di Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università di Padova, ho cercato di ridare centralità alla didattica, ponendo rimedio ad un “sine cura” che pericolosamente si era evidenziato in anni nei quali l’esasperata valutazione della “ricerca” e della rincorsa al “publish or perish” aveva distratto molti Colleghi. La mia fortuna è stata di trovare un prorettore alla Didattica (ora Rettore dell’Università) non solo preparata ma fortemente centrata sull’obiettivo di riportare al centro della scena la didattica e ditrovare molti Colleghi, specialmente di sesso femminile, capaci di cogliere l’urgenza e la necessità del cambiamento. La didattica deve cambiare e sta cambiando perché i tempi e gli studenti sono cambiati e gli strumenti dell’insegnamento vanno riformati e migliorati. Ma, anche se è vero che “teaching for learning” è lo slogan del cambiamento, e che il “Team Based Learning”, ossia un modello di classe inversa basato sulla soluzione di problemi tramite lavoro di gruppo, e la creazione di skill-labs per affinare le abilità pratiche in un ambiente il più possibile simile alla realtà, utilizzando tecnologie digitali, manichini e skill trainers sono strumenti utilissimi, il libro rimane un elemento insostituibile.  Il libro, se scritto come in questo caso, da un autore autorevole e competente, è essenziale per evitare che gli studenti si rifugino in internet e nella lettura acritica di nozioni ed informazioni non basate “sulle prove”, se non addirittura fake news.  Nel Capitolo iniziale del volume, il primo “messaggio da portare a casa” è paradigmatico: «prima lezione per i meno esperti è quella di non aver paura di dire “non lo so” e di non aver paura di chiedere aiuto. La brutta figura la fa colui che non sa e che non fa niente per imparare. Con il tempo acquisterete sicurezza e quindi non siate in ansia. L’ansia si trasmette agli operatori e ai pazienti e porta facilmente a errori». A questo, fa immediatamente seguito il secondo “take home message”: «non ascoltate quelli che vi dicono che tutto è già stato scoperto e che ulteriori miglioramenti sono impossibili. Vi sarà sempre spazio per il contributo di un ricercatore e di uno spirito innovatore […]. I progetti che tutti sanno essere impossibili, sono tali finché non arriva uno che non lo sa e li realizza».  L’autore del libro, oltre ad essere uno dei più riconosciuti e competenti nefrologi a livello internazionale è anche un personaggio schietto e chiaro nei messaggi, come quello che appare nel Capitolo 2. «Nei libri tradizionali di medicina interna e di nefrologia, vi sono interi capitoli dedicati all’insufficienza renale cronica terminale in cui vengono descritti quadri come la brina uremica (cristallidi urea depositati sulla pelle del paziente dopo evaporazione del sudore) ed il coma uremico». Ma questo non è lo stato-dell’arte oggi e Ronco confessa:  «In vita mia non ho mai visto un caso di coma uremico e tanto meno la brina uremica sulla pelle di qualche paziente» a suggellare due elementi fondamentali. Il primo è che i progressi della medicina e la gestione moderna del paziente renale hanno modificato la storia naturale della malattia ed i quadri clinici che il medico si trova ad affrontare oggi. Fortunatamente, vorrei aggiungere.  Il secondo elemento è che questi cambiamenti, non solo giustificano, ma rendono necessari volumi come questo per dare in mano agli studenti ed ai nuovi medici il quadro attuale, e non quello di alcuni decenni o anni scorsi. La medicina si rinnova, cambia, migliora la prevenzione, la diagnosi precoce, il trattamento personalizzato del paziente ed anzi si proietta a lasciare la dimensioneesclusivamente curativa per ricercare quella della prevenzione della salute e del benessere dei singoli e dell’intera comunità.  Vorrei concludere sottolineando un ulteriore elemento: Claudio Ronco non è solo un grande clinico, ma è anche un ottimo scrittore e lo ha ampiamente dimostrato pubblicando romanzi e libri di grande successo. Come ci insegna Italo Calvino lo stile di scrittura è il “punto in cui si saldano individualità e comunicazione, contenuto etico e forma”. E Claudio Ronco ha saputo magistralmenteinterpretare e declinare in questo volume le raccomandazioni di Calvino.  Buona lettura Mario PlebaniProfessore Ordinario di Biochimica Clinicae Biologia Molecolare ClinicaUniversità di Padova
50,00 47,50

Nefrologia medica

Claudio Ronco

editore: Piccin-Nuova Libraria

pagine: 443

Introduzione Dedico questo libro a miei studenti del corso di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Padova. Essere il loro professore e mentore della disciplina è per me un privilegio e un onore. Il presente volume intitolato Nefrologia Medica è parte di una breve collana che mira a fornire a studenti e specializzandi un sapere conciso ma completo dei vari aspetti della nefrologia medica. Altri volumi riguardano la Dialisi Peritoneale (Piccin Nuova Libraria, © 2019), la Emodialisi extracorporea, la Nefrologia Critica e il Trapianto Renale.  In questo volume abbiamo affrontato tutti gli argomenti in modo sintetico per poter consentire agli studenti di avere un testo da consultare per l’esame universitario di nefrologia. Al tempo stesso, i contenuti presentano un misto di nosografia classica e di esperienza sul campo che potrà risultare utile e di piacevole consultazione anche per specializzandi e per medici specialisti di questa e di altre discipline.  La nefrologia medica oggi non è più solamente una branca della medicina interna, ma rappresenta un vero e proprio ramo disciplinare a sé stante. Il nefrologo moderno deve prendersi cura di pazienti anziani e con importanti cronicità, ma al tempo stesso deve affrontare urgenze ed emergenze tipiche della medicina intensiva. Basti pensare al campo della sepsi, dell’insufficienza renale acuta in ambito di disfunzioni multi-organiche e di patologie oncologiche iperacute. Le competenze devono dunque spaziare da una buona impostazione diagnostica ad una strategia terapeutica che comprenda indicazioni dietetiche, somministrazione di protocolli farmacologici sofisticati, applicazioni di tecniche extracorporee avanzate di depurazione ematica e di supporto multiorgano. Con questo spirito, il volume Nefrologia Medica rappresenta un compendio a cui riferirsi per una sintesi della materia e in cui trovare spunto per approfondimenti che dovranno condurre ad una lettura delle pubblicazioni più recenti e di testi specialistici dedicati ai vari argomenti.  La missione di un professore universitario è quella di far conoscere agli studenti la materia e di farla amare e rispettare. Ma la missione estesa è anche quella di dare dei consigli per la futura professione indirizzando i futuri medici verso una professione fatta sì di tecnologie e raffinate procedure, ma senza mai dimenticare l’impegno umanistico e il contatto empatico con il paziente. Alcuniconsigli di questo libro dunque, non sono limitati alla nefrologia come specialità, ma estendono il loro spirito in una sorta di vademecum per la professione e di scuola di vita. Come ho già scritto in passato, la vita è un dono meraviglioso. C’è chi ne fa un uso opaco, incolore ed amorfo, e chi ne fa un uso smodato, intenso ed estremo. C’è chi considera ogni giorno uguale al precedente e chi considera il sorgere di un nuovo sole una occasione di rinnovamento e di eccitazione.  C’è chi la butta via e chi se la tiene cara, ma c’è soprattutto chi gestisce quella degli altri e cerca di farlo nel modo migliore: questi è il medico. Non il laureato in medicina, ma il Medico con la M maiuscola. La scienza è sempre un lavoro di squadra e io sono fortunato e onorato di avere avuto con me una squadra eccezionale per la realizzazione di questo testo. Devo quindi un ringraziamento particolare a tutti i collaboratori che hanno permesso di completare questo volume in tempi brevissimi e che ho il piacere di ricordare come colleghi di grande valore umano e professionale.  Sono grato infine al Dottor Nicola Piccin per aver accettato di portare a compimento questo progetto con la professionalità e l’impegno caratteristici della sua casa editrice. Claudio RoncoProfessore Ordinario di NefrologiaUniversità degli Studi di Padova
38,00 36,10

Nefrologia critica

Claudio Ronco

editore: Piccin-Nuova Libraria

pagine: 530

In una proiezione intelligente e visionaria il testo connette, interseca e intreccia le competenze multidisciplinari, garanten
45,00 42,75

Dialisi peritoneale

Claudio Ronco

editore: Piccin-Nuova Libraria

pagine: 199

La dialisi peritoneale rappresenta una valida opzione per il trattamento dell'insufficienza renale cronica e riporta risultati
25,00 23,75

La buona cucina per la salute dei reni

Claudio Ronco

editore: Piccin-Nuova Libraria

pagine: 161

Anche chi soffre di patologie renali può sedersi felice a tavola e gustare le ricette degli chef stellati grazie al nuovo libr
20,00 19,00

Critical Care Nephrology

Claudio Ronco, John A. Kellum
e altri

editore: Elsevier - Health Sciences Division

pagine: 1456

Comprehensive and clinically relevant, the 3rd Edition of Critical Care Nephrology provides authoritative coverage of the latest advances in critical care procedures for patients with renal diseases or disorders. Using common guidelines and standardized approaches to critically ill patients, this multidisciplinary reference facilitates better communication among all physicians who care for critically ill patients suffering from kidney disease, electrolyte and metabolic imbalances, poisoning, severe sepsis, major organ dysfunction, and other pathological events.Offers detailed discussions of different forms of organ support, artificial organs, infections, acute illness occurring in chronic hemodialysis patients, and much more. Places a special emphasis on therapeutic interventions and treatment procedures for a hands on clinical reference tool. Presents information clearly, in a format designed for easy reference - from basic sciences to clinical syndromes to diagnostic tools. Covers special populations such as children, diabetic patients, and the elderly. An exceptional resource for nephrologists, intensivists, surgeons, or critical care physicians - anyone who treats critically ill renal patients.Shares a combined commitment to excellence lead by Drs. Claudio Ronco, Rinaldo Bellomo, John Kellum, and Zaccaria Ricci - unparalleled leaders in this field. Addresses key topics with expanded coverage of acute kidney injury, stress biomarkers, and sepsis, including the latest developments on mechanisms and management. Provides up-to-date information on extracorporeal therapies from new editor Dr. Zaccaria Ricci. Expert ConsultT eBook version included with purchase. This enhanced eBook experience allows you to search all of the text, figures, and references from the book on a variety of devices.
312,00 265,20

Continuous Renal Replacement Therapy

Claudio Ronco, John A. Kellum
e altri

editore: Oxford University Press Inc

pagine: 320

Continuous Renal Replacement Therapy (CRRT) is the standard of care for management of critically ill patients with acute renal failure. Part of the Pittsburgh Critical Care series, Continuous Renal Replacement Therapy provides concise, evidence-based, bedside guidance about this treatment modality, offering quick reference answers to clinicians' questions about treatments and situations encountered in daily practice. Organized into sections on theory, practice, special situations, and organizational issues, this volume provides a complete view of CRRT theory and practice. Tables summarize and highlight key points, and key studies and trials are included in each chapter. The second edition has been updated to include a new chapter on the use of biomarkers to aid in patient selection and timing, extensive revisions on terminology and nomenclature to match current standards, and the most up-to-date information on newly developed CRRT machines.
60,00 57,00

Acute Renal Failure in the Critically

Claudio Ronco, Rinaldo Bellomo

editore: Springer-Verlag Berlin and Heidelberg GmbH & Co. K

pagine: 456

Over the last 10 years the syndrome of severe acute renal failure has progressively changed in its epidemiology. It is now most frequently seen in critically ill patients, typically in the context of sepsis and multiorgan failure. This epidemiologic change has meant that intensive care physicians and nephrologists must now work in close cooperation at all times and must take many com- plex issues of prevention, pathogenesis, and management into account that they did not previously have to tackle. Simultaneously, the last 10 years have seen the development of major technical and conceptual changes in the field of renal replacement therapy. There are now previously unavailable therapeutic options that provide physicians with a flexible and rapidly evolving armamentarium. The nutrition of these patients, previously limited by the par- tial efficacy of renal replacement therapies, has also become more aggressive and more in tune with the needs of critically ill patients. Increased understanding of the pathogenesis of the multi- organ failure syndrome has focused on the role of many soluble "mediators of injury" (cytokines, leukotrienes, prostanoids etc.). These molecules are likely to participate in the pathogenesis of acute renal failure. Their generation and disposal is also affected by different techniques of artificial renal support.
88,00 83,60

Critical Care Nephrology

Claudio Ronco, John Kellum
e altri

editore: Saunders

pagine: 1848

Because of the increase in serious kidney diseases, including end-stage renal disease, your role as a nephrologist, intensivist, surgeon, or critical care physician is quickly expanding. Well received in its first edition, this second edition continues to provide comprehensive coverage of the latest advances in critical care procedures for the adult or pediatric patient with renal diseases or disorders. It presents a common language and standardized guidelines to help multi-disciplinary physicians caring for the critically ill communicate more effectively. A new US editor, detailed discussions of different forms of organ support, artificial organs, infections, acute illness occurring in chronic hemodialysis patients, and much more make this book an exceptional resource for anyone who treats critically ill renal patients. And, as an "Expert Consult" title, this meticulously updated second edition comes with access to the complete contents online, fully searchable.
235,00 223,25

Management of Acute Kidney Problems

Achim Jorres, Claudio Ronco
e altri

editore: Springer-Verlag Berlin and Heidelberg GmbH & Co. K

pagine: 678

Acute kidney failure is an important clinical area in the intensive care unit setting. An estimated 5-20 percent of critically ill patients experience an episode of acute kidney failure during the course of their illness, and about 5 percent of patients admitted to an ICU will eventually require renal replacement therapy. In these patients, in-hospital mortality is extremely high, exceeding 50 percent. Thus, the early detection and causal treatment of acute kidney problems is vitally important for a successful outcome. Written by internationally renowned experts, this clinical reference offers helpful advice with the most recent information on the definition, epidemiology, pathophysiology, and clinical causes of acute kidney failure as a fundamental prerequisite for prevention of this disorder. Moreover, it also covers differential diagnostic approaches for patients with acute renal failure and provides a detailed outline of important measures for their clinical management. Finally, separate chapters are dedicated to various key aspects related to the adequate delivery of acute renal replacement therapy. It is intended as a helpful guide for all clinicians involved in the care of patients at risk of developing acute kidney problems.
185,00 175,75

Replacement of Renal Function by Dialysis

Claudio Ronco, James F. Winchester
e altri

editore: Kluwer Academic Publishers

pagine: 1627

This is the leading textbook on the subject. It is a completely rewritten and up-to-date fifth edition, based upon the highly respected fourth edition, edited by C. Jacobs, C.M. Kjellstrand, K.M. Koch and J.F. Winchester. Considered the global resource for dialysis specialists, dialysis manufacturers and scientists for over two decades, this authoritative, highly acclaimed major reference work has been completely rewritten and revised in a much-awaited 5th edition. All previous chapters have been updated to include the very latest advancements and understandings in this critical and complex field. New sections include those on computerization of dialysis records, online monitoring and biofeedback, patient sexual function, patient selection and integration, use of exercise in improving patient health, design of randomized trials, and more. This new edition is truly global in scope and features the contributions the top experts from around the world.
235,00 223,25

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.