Libri di B. Botta | Libreria Cortina dal 1946
Le nostre librerie sono sempre aperte Consulta gli orari di apertura

Libri di B. Botta

Chimica organica essenziale

a cura di B. Botta

editore: Edi. Ermes

pagine: 592

Questa seconda edizione di "Chimica organica essenziale", pur mantenendo la struttura e l'esperienza didattica della precedent
45,00 42,75

Chimica organica

a cura di B. Botta

editore: Edi. Ermes

pagine: 1024

La seconda edizione ha usufruito di suggerimenti ed esperienza didattica della precedente e, pur mantenendo la stessa organizzazione della prima, è stata modificata per migliorare contenuti, leggibilità e presentazione degli argomenti. I meccanismi sono stati illustrati e corredati dei vari stadi. Il processo di razionalizzazione e di previsione dell'andamento delle reazioni è reso più agevole tramite le frecce di spostamento elettronico. L'ampio uso di modelli molecolari permette di avvicinarsi con efficacia alla stereochimica. Le mappe di potenziale elettrostatico permettono di visualizzare in modo molto efficace e preciso la distribuzione della densità elettronica all'interno delle molecole e degli ioni. Il colore evidenzia il ruolo di ioni e molecole, per accentuare caratteristiche strutturali e distinguere i sostituenti di un composto chirale. Oltre 400 esercizi risolti facilitano l'applicazione della teoria. Una caratteristica fondamentale dell'opera risiede nei suoi contenuti digitali. Filmati, esercizi, programmi di modellistica molecolare, lezioni on-line, per lo studente e immagini in formato elettronico ed esercizi con i quali allestire elaborati scritti, per il docente.
49,00 46,55

Il nocciolo. Progettazione e coltivazione del corileto

a cura di R. Botta, N. Valentini

editore: Edagricole-New Business Media

pagine: 197

Per la coltivazione professionale del nocciolo vanno considerati diversi aspetti, tra cui l'idoneità ambientale dei luoghi di
24,00 22,80

Chimica organica essenziale

a cura di B. Botta

editore: Edi. Ermes

pagine: 576

Dopo il successo del volume "Chimica Organica", rivolto principalmente agli studenti dei Corsi di Laurea Magistrale, si è pens
45,00 42,75
26,00 24,70

Tradurre la tradizione. Vecchie forme, nuove sembianze, silenzi persistenti

a cura di G. Botta

editore: Giappichelli

pagine: 142

I miti e i riti delle tradizioni si sono innestati e costruiti nel tempo, nelle pieghe della Storia. La Storia sociale è fortemente caratterizzata, anzi costruita, anche dalle forme della tradizione. Queste forme, nei rapporti di lavoro, nei commerci, nelle relazione tra ceti, nelle unioni di vicinato, di matrimonio, nella spartizione dei ruoli ecc., hanno agevolato a consolidare "atti ufficiali", riconosciuti dalla comunità: si sono talvolta costruiti, all'interno di gruppi sociali, "modi di vivere" prima che leggi da rispettare; nelle microstorie di gruppi sociali si possono così riscontrare consuetudini radicate e reiterate nel tempo, non ufficialmente codificate né formalizzate, ma che hanno surrogato leggi non promulgate. Anche in questo modo, seguendo le influenze delle tradizioni in seno a un gruppo sociale, veniamo a conoscere delicati patti tra gruppi e persino tra individui che riguardano addirittura i campi dell'etica, come, per esempio la giustizia, la colpa, il perdono. Le forme della tradizione resistono nel tempo, o anche spariscono; ma talvolta, permangono o si ripresentano modificate. La permanenza, la modificazione delle forme tradizionali, ma soprattutto la loro riproposizione, costituiscono il problema scientifico affrontato dagli autori di questo libro.
17,00

Tradizioni e modernità. Saperi che ci appartengono

a cura di G. Botta

editore: Giappichelli

pagine: 291

Questo libro vuole essere una presentazione di più ampio raggio passibile della materia delle tradizioni (dialetti, religiosità, arti e mestieri, alimentazione, abbigliamento, canto , danza, strumenti musicali) e una proposta di studio agli studenti universitari e alle persone interessate a questi temi.
25,00

User eXperience design. Progettare esperienze di valore per utenti e aziende

Debora Bottà

editore: Hoepli

pagine: 352

Progettare esperienze coinvolgenti e significative è una condizione fondamentale per differenziarsi dalla concorrenza, soddisf
27,90 26,51

Illustrazioni incredibili. Alberto Martini e i racconti di Edgar Allan Poe

Alessandro Botta

editore: Quodlibet

pagine: 305

La narrativa di Edgar Allan Poe accompagna Alberto Martini (1876-1954) per quasi quarant'anni della sua vita, segnandone profondamente le vicende, sia umane che artistiche. Le illustrazioni ispirate ai Racconti dello scrittore americano si collocano in un momento di vero e proprio snodo della sua produzione figurativa che, dopo le prime affermazioni espositive e l'entusiastica accoglienza della critica, transita verso una ricerca più personale e indipendente. I disegni per Poe (centocinque in totale), a partire dalle prime apparizioni, si segnalano immediatamente come gli esempi più rappresentativi e fortunati della creatività di Martini, in grado di restituirne appieno sia il virtuosismo grafico che la raffinata propensione immaginativa. Esposte a Venezia, Bruxelles, Londra, Milano e Parigi, le illustrazioni godono di un notevole successo, grazie anche all'impegno del critico Vittorio Pica. L'interesse verso questa serie, che non dà segni di cedimento lungo tutto il Novecento, non si inscrive esclusivamente entro le riletture interne del percorso artistico martiniano, ma attraversa anche le molteplici declinazioni del simbolismo e la nascita delle avanguardie europee. Il saggio si concentra su due aspetti: da una parte ricostruisce la serie cronologica dei disegni, delineandone la fortuna attraverso le vicende espositive e i commenti della critica; dall'altra mette in luce il processo di costruzione delle illustrazioni che sembrano nascere tanto dal testo letterario quanto da modelli iconografici preesistenti. Il volume contiene una sezione di illustrazioni in cui viene riprodotto il corpus di disegni a china realizzati da Martini tra il 1905 e il 1940 per le raccolte di racconti di Edgar Allan Poe, Histoires extraordinaires, Nouvelles histoires extraordinaires e Histoires grotesques et sérieuses, nella traduzione di Charles Baudelaire.
24,00 22,80

Abitare. Conversazioni e scritti di architettura

Mario Botta

editore: Marinotti

pagine: 183

Dieci capitoli e un'appendice con due architetture temporanee: una tenda itinerante e il modello in legno del San Carlino
22,00 20,90

Mal di giardino. Natura e arte del verde

Franco Botta, Giuseppe Caccavale

editore: Progedit

pagine: 112

Vi è ancora spazio per progettare, costruire e vivere i giardini? E quando un qualsiasi ammasso di piante, anche quelli che prima avremmo giudicati confusi e sgraziati, viene accettato senza discussione, quale può essere il compito di un giardiniere? Pensiamo davvero che egli possa essere solo un osservatore e un custode della natura o abbiamo bisogno di avere dei giardini, ma costruiti nel dialogo tra Natura, cose e uomini? Possono diventare spazi nei quali uomo e "natura selvaggia" giocano insieme per creare "altre nature"? Sono alcuni degli interrogativi che questo libro solleva, sollecitando risposte in un'era nella quale occorre prendersi cura del mondo e dei giardini. Questi devono diventare luoghi di incontro e sperimentazione, laboratori per mettere in scena altri spettacoli, per non ripetere solo quello che la natura crea. Il libro è composto di parole e disegni, ma questi ultimi non vogliono illustrare le prime. Il lettore è invitato a leggerle facendone emergere le immagini e a scovare le parole che le immagini contengono. Il volume è un invito a pensare che siamo il giardino e il giardiniere di noi allo stesso tempo, un invito a prendersi cura di noi e della Terra.
15,00

Quasi un diario

Mario Botta

editore: Le Lettere

pagine: 275

Nel secondo volume di "Quasi un diario", continua la raccolta degli scritti di Mario Botta (dal 2003 al 2013). In una singolarità acuta e partecipe della scrittura, si apre e si svolge un orizzonte smisurato: incontri, memorie, vissuto, l'inesauribile riflessione sull'architettura, le aperture al pensiero, alla letteratura, all'arte, a testimonianze contemporanee. Fuori da codificazioni situazionali, l'originalità dell'opera di Botta sembra coniugarsi nella dialettica tra il qui dell'esistenza, il primo sguardo e un'apertura incondizionata al di là del "confine". Così il suo percorso ideale: dalla casa, alla città, ai luoghi della cultura, alle architetture del sacro, alla concezione stessa dello spazio riconsiderato nell'immensità dell'esistenza. Una presenza, Mario Botta, che può essere una conferma di quella frontiera (di quella "svizzeritudine") che, in un lascito di cultura, sa arrivare all'austerità di un primordio: l'alfabeto di Klee, la sublimità della figura che cammina in Giacometti, la sconfinata lingua di Varlin. Si osservi nel volume la sequenza dei disegni: un racconto continuo nella pagina bianca del mondo.
20,00 19,00

Fra materia e memoria

Mario Botta

editore: Accademia University Press

pagine: 48

I disegni che Mario Botta espone nelle sale storiche della Biblioteca "Arturo Graf" dell'Università di Torino non sono disegni
9,00

Eventi naturali oggi. La geografia e le altre discipline

a cura di G. Botta

editore: Cisalpino

pagine: 288

37,00 35,15

Il Teatro alla Scala. Restauro e ristrutturazione

a cura di M. Botta, E. Fabbri

editore: Skira

pagine: 114

Il volume presenta il racconto accurato di una complessa e ambiziosa opera di restauro e ristrutturazione di uno dei più importanti e celebrati teatri del mondo. La materia progettuale, il delicato rapporto con la città di Milano, i dettagli costruttivi, un esclusivo percorso fotografico di Pino Musi, le voci dei progettisti per comprendere a pieno un progetto che è innanzitutto l'incontro tra la nuova architettura di Mario Botta, il restauro attento di Elisabetta Fabbri e la macchina scenica di Franco Malgrande.
13,00 12,35
22,00 20,90
14,50 13,78
25,00 23,75

Studi geografici sul paesaggio

a cura di G. Botta

editore: Cisalpino

pagine: 358

40,00 38,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.