Il tuo browser non supporta JavaScript!
Nelle nostre librerie trovi anche letteratura, libri per l’infanzia, filosofia, diritto e molto altro! Scopri dove siamo

Libri di A. Imbasciati

Psicologia clinica perinatale. Neuroscienze e psicoanalisi

a cura di A. Imbasciati, L. Cena

editore: Franco Angeli

pagine: 296

Lo sviluppo delle neuroscienze - Affective Neuroscience - con evidenza ha oggi confermato quanto da tempo la psicoanalisi aveva documentato nella clinica dei genitori con bambini: le esperienze relazionali strutturano il cervello fin dal concepimento e la prima struttura individuale condiziona l'ulteriore sviluppo di quel futuro individuo. Non esiste un cervello "normale": ognuno ha il suo cervello, costruito, bene o male, sulla base delle esperienze interpersonali che un individuo ha attraversato a cominciare dall'epoca fetale e che a suo individuale modo ha elaborato. L'individualità della persona umana comincia ben prima della nascita: ciò che vi si struttura condizionerà la capacità funzionale di quel cervello nell'utilizzare ogni futura esperienza, con un progressivo effetto cascata. Neuroscienze e psicoanalisi indagano oggi in che cosa consista il "contatto affettivo", cosa siano i messaggi che vi transitano e che vanno a strutturare uno specifico individuale cervello. Tale trasmissione avviene al di là della consapevolezza di chi si occupa del bimbo. Dalle attuali scoperte discende l'importanza di una cura dei genitori: le qualità funzionali del cervello dei genitori possono essere determinanti, attraverso il contatto psichico con l'infante, nello strutturare le qualità del suo futuro Mindbrain. La prevenzione del disagio mentale e della patologia delle future generazioni deve attuarsi, non tanto nel bambino, quanto invece rivolta alle coppie, per assicurare loro capacità genitoriali "sufficientemente buone" a strutturare sufficientemente il "mentecervello" dei loro figli. La plasticità neuronale e l'epigenetica aprono la prospettiva del futuro dell'umanità.
38,00

Psicologia clinica perinatale per le professioni sanitarie e psicosociali

a cura di A. Imbasciati, L. Cena

editore: Franco Angeli

pagine: 440

La struttura e il funzionamento del cervello umano dipendono dagli apprendimenti che progressivamente strutturano le reti neurali; la qualità di tali apprendimenti dipende, a sua volta, dal tipo di relazioni che il singolo individuo potrà costituire, a cominciare dalla sua vita fetale, con la mente dei caregiver che si occuperanno di lui. Il funzionamento che il cervello impara nei primi due anni di vita è determinante per ogni ulteriore apprendimento: da qui dipende la futura salute mentale di una persona, nella sua ottimalità piuttosto che nelle sue maggiori o minori anomalie, fino alla psicopatologia; da qui l'importanza della qualità della mente della madre, del padre e di tutti i caregiver che accudiranno neonato e bambino. Il volume descrive le caratteristiche specialistiche della Psicologia clinica perinatale, nell'integrazione di molteplici discipline, psicologiche, mediche, sanitarie, sociali: sessualità della coppia, progetto genitoriale, concepimento, gravidanza, parto, puerperio, depressione post partum, prematuranza, infertilità, procreazione medicalmente assistita, sono tra i principali nuclei tematici affrontati. Gli strumenti per il lavoro medico sanitario, psicosociale ed educativo presentati da diverse professionalità consentono, grazie approccio multidisciplinare, di affrontare le diverse problematiche nel quadro del rilievo psicologico.
48,00

Psicologia clinica perinatale per le professioni sanitarie e psicosociali

a cura di A. Imbasciati, L. Cena

editore: Franco Angeli

pagine: 356

La Psicologia clinica perinatale è una nuova disciplina plurispecialistica che si costituisce nell'integrazione di molteplici
40,00

Una vita «con» la psicoanalisi. La costruzione del cervello e il futuro dell'umanità

Antonio Imbasciati

editore: Mimesis

pagine: 344

Con questo ultimo testo, l'autore intende lasciare un testamento scientifico in una prospettiva antropologica, con la trattazi
32,00 27,20

Quindici brevi lezioni di psicologia integrata

Antonio Imbasciati

editore: Alpes Italia

pagine: 130

In una cinquantennale esperienza di docente universitano, l'Autore ha riscontrato, negli studenti di Psicologia e ancor più nei giovani psicologi in cerca di sistemazione, situazioni di incertezza e confusione rispetto ai differenti approcci e metodi delle diverse scienze della mente, nonché di fronte a differenti Scuole della medesima disciplina o rispetto a discipline diverse che sono state incluse entro la stessa dizione disciplinare ufficiale degli ordinamenti universitari. Tale eterogeneità e mancanza di integrazione si rivela in modo particolare nell'indirizzo clinico, il più scelto dagli psicologi: qui, oltre-tutto, si riscontrano mistificazioni sulla psicoanalisi e mancanza di una conoscenza sufficiente circa le neuroscienze. Usufruendo delle sue molteplici competenze, di ricercatore laboratorista e clinico, di neuropsichiatra infantile, di psicoanalista e di direttore di ricerca, Antonio Imbasciati propone un esempio di come si possano condurre lezioni di "Psicologia Integrata", che, approfondite dalla relativa bibliografia possano offrire, non solo allo studente, ma anche ai numerosi specializzandi e comunque ai neolaureati, una competenza che abitui a un pensiero che superi le differenze, pur inevitabili tra le diverse scienze che studiano la complessità della mente umana.
13,00 11,05

Nuove teorie sul funzionamento della mente. L'istituzione psicoanalitica e gli psicoanalisti

Antonio Imbasciati

editore: Franco Angeli

pagine: 224

In questo testo l'autore critica l'isolazionismo delle associazioni psicoanalitiche tradizionali rispetto alle altre scienze psicologiche e la loro diffidenza di fronte alle neuroscienze. Queste oggi indagano l'affettività inconsapevole, come da sempre la psicoanalisi, con altri strumenti e altro linguaggio. In questo quadro l'autore rileva come la teoria energetico-pulsionale di Freud, pur contraddetta dal progresso scientifico, sia rimasta a caratterizzare, quasi mostro sacro, una religiosità che si rileva sottesa allo spirito delle istituzioni psicoanalitiche: l'icona di Freud. Un tale spirito si accompagna a una confusione tra teorie psicoanalitiche diverse e tra di loro spesso incompatibili. A questa confusione teorica e a una orgogliosa chiusura entro una propria presunta unica ortodossia, l'autore imputa una cattiva immagine sociale, in cui la psicoanalisi è andata incontro in questi ultimi anni. Al disordine teorico l'autore si è dedicato progressivamente in un lavoro di integrazione tra psicoanalisi, psicologia sperimentale, psicologia dello sviluppo, scienze cognitive, teoria dell'attaccamento e ora neuroscienze. In questo quadro ha elaborato una nuova metapsicologia, diversa da quella che Freud ideò cent'anni fa con la spiegazione pulsionale del funzionamento della mente umana.
28,00

Dalla strega di Freud alla nuova metapsicologia. Come funziona la mente

Antonio Imbasciati

editore: Franco Angeli

pagine: 272

Freud pubblicò nel 1915 la sua Metapsicologia, testo divenuto celebre perché delineava i concetti fondamentali della psicoanalisi: pulsioni, inconscio, rimozione, sessualità infantile e adulta, investimento libidico e via dicendo; concetti cardine che tuttora caratterizzano la psicoanalisi nella cultura generale. La Metapsicologia, che Freud chiamava ironicamente la Strega, alludendo all'aspetto "speculativo" del concetto, ne decretò il successo, perché spiegava come si originasse e come funzionasse la mente in base a principi scientifici di scoperte note in altre scienze (elettrofisiologia, termodinamica, idraulica, endocrinologia). Il geniale metodo inventato dal Maestro per curare i pazienti: sogni, libere associazioni, lapsus, sentimenti e comportamenti, sperimentato con successo, lo aveva portato a cercare una spiegazione delle condotte degli esseri umani, così spesso contraddittorie e soggette alle passioni. Freud congegnò allora una teoria che le spiegasse, sulla base delle scienze dell'epoca. Spiegare soprattutto perché esistesse una mente inconscia: concetto a quel tempo contrario a tutta la tradizione filosofica e pertanto rivoluzionario. Tale concezione, oggi scontata, rivoluzionò tutte le scienze umane e sociali, e la cultura generale stessa. Ancor oggi, a livello popolare si associa la psicoanalisi agli originari concetti freudiani malgrado i relativi fondamenti siano stati da più parti criticati.
34,00

Psicoanalisi senza teoria freudiana

Antonio Imbasciati

editore: Borla

pagine: 240

La psicoanalisi è molto cambiata dai tempi di Freud: gli psicoanalisti operano oggi in modo diverso da come lavorava il Maestro cento anni fa. Lo sviluppo è avvenuto nella clinica, mentre la teoria è stata trascurata, per lo meno in una sua chiara formulazione. Questa teorizzazione, non più in sintonia con lo stato attuale delle altre scienze, risulta oggi obsoleta e criticabile, generando una immagine negativa della psicoanalisi, che nuoce agli stessi psicoanalisti. Nel presente libro, l'autore, sulla scorta delle relazioni presentate a un Congresso Internazionale intitolato appunto "Psicoanalisi senza teoria freudiana", elabora un commento che costituisce il filo conduttore dell'intero testo e che intende dimostrare che: la psicoanalisi clinica attuale non è più compatibile con l'originaria metapsicologia freudiana; v'è un uso confuso del termine "teoria"; mancano adeguati criteri epistemologici e si confondono le teorie con le scoperte; manca un adeguato confronto con le neuroscienze; occorre estrarre dalla clinica psicoanalitica attuale una adeguata e unitaria teoria sulle origini, lo sviluppo e il funzionamento della mente, cioè una nuova metapsicologia. Freud rimane il geniale inventore di un metodo che ha fondato una scienza, che nel suo sviluppo può oggi prescindere dalla teoria che egli poté formulare cento anni fa.
30,00 27,00

Prendersi cura dei bambini e dei loro genitori. La ricerca clinica per l'intervento

Antonio Imbasciati, Loredana Cena
e altri

editore: Springer Verlag

pagine: 311

Questo testo, prosecuzione del precedente volume "La relazione genitore bambino", dedica particolare attenzione, nell'ambito d
39,51 33,58

La relazione genitore-bambino. Dalla psicoanalisi infantile a nuove prospettive evoluzionistiche dell'attaccamento

Antonio Imbasciati, Loredana Cena
e altri

editore: Springer Verlag

pagine: 239

In queste ultime decadi è avvenuta un'integrazione tra psicoanalisi infantile, interventi clinico-sperimentali derivati dalle
51,99 44,19

La mente medica. Che significa «umanizzazione» della medicina

Antonio Imbasciati

editore: Springer Verlag

pagine: 272

Il progresso della medicina ha tecnicizzato l'operato del medico, riducendo gli spazi del rapporto interumano. Di fatto, l'auspicato rapporto medico/paziente quale fattore di cura deve spesso cedere ai ritmi organizzativi e burocratici. Tuttavia, per la promozione della salute, indispensabile resta il rapporto "umano". Sono state di fatto istituite ventidue lauree, oltre le due tradizionali di Medicina e di Odontoiatria, alla maggior parte delle quali è stato affidato il compito di formare gli "operatori dell'aiuto". Ma gli aspetti più tecnicistici della mentalità medica - la "mente medica" - uniti alla penuria di risorse, hanno purtroppo vanificato ciò che il legislatore aveva previsto per gli altri professionisti. È stata così impedita quella differenziazione che avrebbe dovuto caratterizzare queste nuove professioni, permettendo loro di offrire quell'aiuto umano che oggi il medico spesso non riesce più ad offrire.
34,95 29,71

Fondamenti psicoanalitici della psicologia clinica. Dalla psicoanalisi alle altre scienze della mente

Antonio Imbasciati

editore: UTET Università

pagine: 288

Pulsioni, Edipo, Libido, Super-Io, Rimozione non sono scoperte della psicoanalisi; sono concetti elaborati da Freud per costruire una teoria con cui all'epoca si poteva spiegare la mente. Le vere scoperte scientifiche della psicoanalisi sono state rese possibili grazie al geniale metodo ideato da Freud. Le scoperte restano, le teorie cambiano: il metodo progredisce. Così il metodo psicoanalitico si è sviluppato nella ricerca sui processi mentali e ha fornito lo strumento sia per la comprensione delle condotte umane, sia per modificare la struttura mentale responsabile di malesseri e comportamenti disfunzionali. Le scoperte della ricerca psicoanalitica e gran parte del metodo sono entrati da tempo, ancorché misconosciuti, nel corpus della Psicologia Clinica. Resta ancora da chiarire che cosa della psicoanalisi sia stato assorbito nella costituzione della Psicologia Clinica e come tale integrazione possa essere perfezionata. In tale intento Antonio Imbasciati promuove una psicologia psicoanalitica come integrazione tra la psicoanalisi e le altre scienze della mente per una più chiara identificazione della disciplina oggi specificamente denominata Psicologia Clinica.
22,00 19,80
36,50 33,58

La sessualità e la teoria energetico-pulsionale. Freud e le conclusioni sbagliate di un percorso geniale

Antonio Imbasciati

editore: Franco Angeli

pagine: 112

Il volume intende dimostrare che la teoria energetico-pulsionale fu elaborata a partire dalle prime ipotesi che Freud, ancora nell'Ottocento, aveva formulato sulla sessualità: queste ipotesi furono progressivamente estese e trasformate in un teoria organica che assunse un implicito valore di verità, o meglio di spiegazione di tutto il funzionamento psichico. L'autore esamina i progressivi passaggi di pensiero, lungo tutto l'arco delle opere di Freud, evidenziando le progressive "congetture" (secondo la parola "erraten" dello stesso Freud) con cui egli "inventò" la teoria.
16,00

Psicoanalisi e cognitivismo

Antonio Imbasciati

editore: Armando Editore

pagine: 128

13,00 11,05

Psicoterapie. Orientamenti e scuole

Antonio Imbasciati, Carlo Cristini
e altri

editore: Centro Scientifico Editore

pagine: 256

Il testo intende fare il punto, criticamente, del variegato panorama italiano delle psicoterapie, mostrandone le ambiguità, la forzatura entro i parametri sanitari, il contrasto con lo spirito tecnologico della attuale società, le illusioni e i pudori dell'utenza e la visione riduzionistica e mistificante che le Organizzazioni preposte alla Salute hanno di un'assistenza che sarebbe invece necessaria a gran parte degli individui. Il testo è indirizzato a tutti gli "operatori dell'aiuto".
24,00 21,60

Psicologia clinica perinatale. Vademecum per tutti gli addetti alla nascita (genitori inclusi)

Antonio Imbasciati, Francesca Dabrassi
e altri

editore: Piccin-Nuova Libraria

pagine: 236

Una Psicologia Clinica Perinatale si concepisce, si fa nascere, la si deve allevare. In effetti, prima d'ora erano nate varie associazioni, e pubblicazioni, che avevano e hanno destato l'interesse degli studiosi, psicologi in particolare, per i primi periodi della vita dell'uomo, ma non mi risulta che finora in Italia si sia parlato proprio di Psicologia Clinica Perinatale, né tanto meno che esista in proposito un testo. Mi sembra allora giustificato descrivere come questa idea di Psicologia Clinica applicata a quest'area, e tale testo, siano stati concepiti, gestati, ora neonati. È qui che è stata concepita l'idea di una Psicologia Clinica Perinatale, celebrata con la nascita, oggi, del presente testo. Il concepimento fu semplice, e piacevole, come si conviene a un concepimento. La gestazione molto laboriosa. Non fu facile, anche inviando tutto il materiale registrato, ottenere da tutti "pezzi di libro". Né fu facile soprattutto perché dalle discussioni nacquero altri "pezzi", forse i più interessanti. Né fu infine facile per me ordinare in sequenza organica tutto quanto si produceva: oltre un anno di gestazione, con un grosso editing, mio e della seconda autrice.
25,00 21,25

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.