Libri di A. Filippini | Libreria Cortina dal 1946
Novità Libri adottati nelle Università di Milano Tutti i libri corso per corso, esame per esame

Libri di A. Filippini

42,00 39,90

Elementi di istologia e cenni di embriologia

a cura di A. Filippini

editore: Piccin

pagine: 302

Uno strumento snello ed efficace per gli studenti dei vari Corsi di Laurea in ambito Sanitario e Biotecnologico, ideale per ac
28,00 26,60

Fondamenti di Citologia

Cooper, Hausman

editore: Piccin-Nuova Libraria

pagine: 423

28,00 26,60

Innovazione tecnologica e servizi alle imprese

a cura di C. Filippini

editore: Franco Angeli

pagine: 288

35,00

Il servizio sociale e le famiglie con minori. Prospettive giuridiche we metodologiche

Simonetta Filippini, Simona Ardesi

editore: Carocci

pagine: 167

Il servizio sociale si trova implicato in situazioni che coinvolgono nuclei familiari con figli di minore età. A che titolo si interviene? Per quale via l'assistente sociale si deve chiamato in causa? Quali norme sono a fondamento dell'intervento sociale? Il percorso del volume richiamerà da un lato i principi sottesi alle norme del nostro ordinamento e, dall'altro, le norme relative a competenze e responsabilità del servizio sociale.
17,20 16,34
18,00

Il porto di Livorno e la Toscana (1676-1814)

J. Pierre Filippini

editore: Edizioni Scientifiche Italiane

pagine: 1288

56,81

L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica

Walter Benjamin

editore: Einaudi

pagine: 106

"L'importanza che Benjamin attribuiva a 'L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica' (e da ciò l'esigenza di
10,00 9,50

La prospettiva come «forma simbolica»

Erwin Panofsky

editore: Abscondita

pagine: 173

"Attraverso la trasposizione dell'oggettività artistica nel campo del fenomenico, la concezione prospettica sbarra ogni access
21,00 19,95
38,00

Per un'antropologia fenomenologica. Saggi e conferenze psichiatriche

Ludwig Binswanger

editore: Feltrinelli

pagine: 347

Nel panorama culturale della prima metà del Novecento, l'opera di Binswanger rappresenta un interessante incrocio in cui si danno convegno ordini disciplinari che fino ad allora avevano percorso itinerari separati, regolati da statuti epistemologici fra loro eterogenei. Medicina, psichiatria, psicoanalisi, filosofia e antropologia si trovano a dialogare grazie ai rapporti personali che, nell'arco di cinquant'anni, Binswanger aveva intrecciato con Bleuler, Jung, Freud, Pfànder, Scheler, Husserl, Ortega y Gasset, Heidegger, ospiti di volta in volta del Sanatorium Bellevue, che Binswanger diresse dal 1911 al 1956. I risultati di quei frequenti incontri e di quelle intense discussioni trovano espressione nell'ampia raccolta di saggi, scritti tra il 1920 e il 1936, che costituiscono "Per un'antropologia fenomenologia". II tratto unificante delle ricerche di Binswanger è la riflessione filosofica, di orientamento fenomenologico, sui presupposti con cui psicologia, psichiatria e psicoanalisi andavano costituendosi, una riflessione a cui nessuno che si occupi di eventi psichici può sottrarsi se vuole essere consapevole delle teorie implicite del suo operare.
30,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.