Kuma. Complete works. 1988-today - autori-vari | Consegna Gratis
Nuovo metodo di consegna! Ritira il tuo ordine quando e dove vuoi Scopri di più

Kuma. Complete works. 1988-today

Kuma. Complete works. 1988-today
titolo Kuma. Complete works. 1988-today
sottotitolo Ediz. inglese, francese e tedesca
Curatore
argomenti
Editore Taschen
Formato Libro: Hardcover, printed on two different paper stocks, 30.8 x 39 cm
Lingua inglese
Pagine 460
Pubblicazione 2021
ISBN 9783836575126
18app Carta del docente Acquistabile con bonus 18app o Carta del docente
 
150,00 142,50 (-5%)
 
Disponibilità immediata
Spese di spedizione gratis
Dopo Tadao Ando, Toyo Ito e Fumihiko Maki, Kengo Kuma ha infuso un rinnovato vigore e una nuova leggerezza nell'architettura giapponese. Prendendo le distanze dal grattacielo modernista del XX secolo, Kuma ha viaggiato attraverso il nativo Giappone per sviluppare un approccio veramente sostenibile, traducendo le abilità tecniche e le risorse locali in edifici al passo con i tempi e site-specific. Ispirato dalla tradizione e saldamente ancorato al presente, questo 'materialista' inaugura una nuova architettura tattile caratterizzata da superfici accattivanti, strutture innovative e forme fluide che ristabiliscono una connessione tra le persone e la materialità delle abitazioni. Il principale obiettivo di Kuma è "rispettare semplicemente la cultura e l'ambiente del luogo in cui sto lavorando."
A tal fine, Kuma ha dato forma al Museo d'arte popolare dell'Accademia cinese di Belle Arti in parte utilizzando tegole di scarto; ha creato una cappella usando betulla e muschio a Nagano e ha lavorato con artigiani locali per dare al museo V&A Dundee l'aspetto di un riflesso contorto e stratificato delle scogliere sulle coste scozzesi. Dando prova di una straordinaria sensibilità per lo spazio, la luce e le consistenze, Kuma fa emergere qualità inaspettate in ciascun materiale: la levità della pietra nel progetto Chokkura Plaza e la morbidezza dell'alluminio nel tetto del Centro per il trasporto turistico lacustre di Yangcheng.
Più di recente, l'architetto ha portato la sua filosofia nello Stadio nazionale del Giappone costruito per i Giochi Olimpici che avrebbero dovuto tenersi a Tokyo nel 2020. Secondo Kuma lo stadio potrebbe essere "il catalizzatore che trasformerà Tokyo facendole perdere il suo aspetto di città di cemento. Voglio che sia un esempio che aiuterà a cambiare la direzione dell'architettura giapponese."
In questa monografia formato XXL con circa 500 illustrazioni comprendenti fotografie, schizzi e planimetrie, Kuma ci porta a ripercorrere tutta la sua carriera fino a oggi, analizzando in dettaglio progetti cruciali e opere ancora in fase di realizzazione.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento