Il tuo browser non supporta JavaScript!
Libri e librai dal 1946 Scopri cosa dicono di noi

Libri di Federico E. Perozziello

Piccolo dizionario filosofico dei protagonisti del pensiero medico

Federico E. Perozziello

editore: Mattioli 1885

pagine: 216

Perché un dizionario filosofico dedicato alla medicina? Sarebbe forse più semplice affermare perché no...? Molti dei problemi che affliggono la medicina contemporanea, come il ripiegare verso una visione tecnica e distaccata dalle tematiche umane del paziente dipendono forse dal disconoscimento o da una mancanza di consapevolezza della dimensione filosofica del curare. Questo dizionario, di dimensioni forse contenute, ma di maggiore ambizione, vuole essere un filo rosso per ritrovare la strada a chi sia stato preso dalla curiosità insoddisfatta di apprendere chi fosse quel personaggio rinvenuto nelle pagine di un testo o in quelle della propria memoria. Filosofi e medici che hanno recato un contributo significativo al pensiero medico intersecano le loro vicende umane e le loro idee in queste pagine, scritte per chi voglia accorgersi della complessità che si nasconde dietro ogni percorso di una medicina che non dimentica di essere anche filosofia e di un pensiero che non abbandona la propria origine umana.
12,00 10,20

Sulla condizione umana. Riflessioni mediche e antropologiche

Federico E. Perozziello

editore: Mattioli 1885

pagine: 199

Si scrive per raccontare e raccontarsi, per chiarire molte cose a se stessi, in un percorso che non termina mai. Uno stimolo iniziale a questo libro è stato la ribellione alla medicina considerata come scienza esatta. Non perché volessi buttare al macero il metodo sperimentale e le sue meritevoli conquiste, ma perché lo avvertivo come insoddisfacente e perfino un po' ingenuo nelle sue certezze. La medicina difende la vita, la protegge come una priorità assoluta. Tuttavia l'esistere è un complesso infinito di idee e di visioni cui abbiamo, appunto, dato il nome ambiguo di condizione. Ne è scaturita questa guida, condotta tra medicina, filosofia ed antropologia, una mappa lungo i percorsi più difficili ed a volte incerti dell'esistenza, una riflessione sul significato della natura umana e del suo confrontarsi con la malattia e la cura, nel chiuso degli ospedali e nell'interrogarsi delle coscienze. Vivere non significa necessariamente essere consapevoli di esistere, eppure l'uomo si pone domande inevitabili nell'andare oltre le ragioni della propria condizione. Si agita nell'inquietudine generosa di Prometeo e nell'angoscia irrisolta di Alessandro Magno, accarezza l'illusione dei despoti e dei sognatori di ogni epoca e contempla a tratti la luce della conoscenza, simile ad un nuovo Galileo. Sono dunque i desideri, spesso inespressi, che agitano il cuore dell'uomo ed ognuno è tenuto a coltivarli come un fiore prezioso e ostinato.
16,90 14,37

Manuale di medicina umana e narrativa

Alberto Scanni, Federico E. Perozziello

editore: Tecniche Nuove

pagine: 494

Chi assiste i malati deve avere sempre presenti i "fondamentali" che sono alla base della propria professione e della pratica quotidiana e dovrà farne tesoro quando farà assistenza, ricerca o sperimentazione, quando andrà a visitare, a prescrivere esami, cure o a fare diagnosi. Nella vita universitaria vengono impartite molte nozioni teoriche e pratiche, ma anche le numerose lezioni ex cathedra non riescono a sopperire alla quasi totale assenza di studi che insegnino a essere "umani" nei confronti dei malati. Il manuale vuole far riflettere su questo tema e colmare il vuoto esistente grazie al contributo di esperti che affrontano l'argomento dal punto di vista storico, sociologico, psicologico e pratico, ed è destinato non solo ai medici, ma anche agli studenti che si preparano a esercitare la professione e a tutti coloro che gravitano attorno al malato diventando, anche attraverso la narrazione di "storie", un importante strumento didattico e di formazione. Il rispetto della persona malata, la disponibilità all'ascolto, lo scrupolo, l'impegno e la diligenza al di là di etnia, religione e censo, la corretta informazione sui trattamenti che si andranno a praticare e l'essere moralmente ineccepibili trovano la giusta allocazione all'interno di una riflessione culturale, prerogativa oltre che del medico anche di tutti coloro che si prendono cura di chi soffre e ha bisogno di aiuto.
49,90 42,42

Storia del pensiero medico. Dalla psicoanalisi al codice genetico. Le risposte senza domande

Federico E. Perozziello

editore: Mattioli 1885

pagine: 363

Un succedersi convulso di avvenimenti storici, di guerre mondiali, di rivoluzioni vere e immaginate ha caratterizzato il XX secolo. Anche la Medicina non è sfuggita a questo contìnuo mutamento di scenari. Nell'arco di alcuni decenni scoperte impensabili nei secoli precedenti hanno rivoluzionato il patrimonio conoscitivo dell'uomo. Si è diffusa l'aspettativa che ogni forma e tipo di malattia possa essere vinta, che per ogni essere umano sia possibile vivere una vita lunga oltre la sua stessa immaginazione. La ricerca medica continua a inseguire questa utopia, fornendo risposte a ciclo continuo a domande che sovente non vengono poste. Nessun fine, per quanto importante esso sia, può ignorare il contesto storico e sociale in cui viene realizzato. Conoscere le idee che hanno mosso e sospingono la ricerca medica può far riflettere su cosa si desideri raggiungere in campo medico, con quali strumenti e a che prezzo.
14,00 11,90

Storia del pensiero medico. Il Rinascimento, la nascita della scienza nuova e il secolo dei lumi

Federico E. Perozziello

editore: Mattioli 1885

pagine: 191

Con la peste e l'espansione quasi inarrestabile dell'Impero Ottomano, il Medioevo europeo tramonta lentamente. Si chiude così l'epoca delle certezze aristoteliche e della medicina ufficiale basata sugli immutabili insegnamenti galenici e rivelatasi del tutto impotente davanti alla Morte Nera. Tra confusi tentativi di sperimentazione, audaci visioni e smarrimenti nella magia, nasce un modo nuovo d'intendere la scienza. Si gettano così le basi per una diversa e faticosa modalità di conoscenza, attraverso un ancora acerbo metodo sperimentale.Nonostante la paura dell'Inquisizione e le molte drammatiche condanne subite da pensatori liberi e coraggiosi, la medicina costruisce il suo futuro, abbandonando lentamente ogni indagine della realtà biologica non supportata dall'aiuto detta ragione.
10,00 8,50

Storia del pensiero medico. Dal positivismo al circolo di Vienna. La nascita della medicina moderna (1815-1924)

Federico E. Perozziello

editore: Mattioli 1885

pagine: 285

L'Ottocento è un secolo determinante per il progresso della conoscenza scientifica. Molto del nostro modo di vivere odierno si basa sul perfezionamento di alcune invenzioni concepite in quegli anni. L'Europa diviene il centro del potere politico e tecnologico del mondo e vive questa supremazia con assoluto autocompiacimento. Si tratta di un sentimento di onnipotenza che la porterà al suicidio della Prima Guerra Mondiale. La medicina moderna affonda le sue radici nel trionfo della scienza sperimentale e nel convincimento che ogni problema sarà risolvibile se non verrà abbandonata la strada di una ricerca scientifica metodologicamente corretta. Tuttavia il percorso non è così semplice e lineare come appare. La fisica e la matematica ne percepiscono chiaramente la difficoltà. La scienza dei primi anni del Novecento racchiude in sé molte domande cui appare difficile dare risposte certe. Eppure i successi della medicina moderna sono indubitabili e trascinano con sé rassicuranti certezze, tante speranze e qualche vaga, sommessa inquietudine.
10,00 8,50

Storia del pensiero medico. Le origini: l'antichità e il Medioevo

Federico E. Perozziello

editore: Mattioli 1885

pagine: 143

Filosofia e medicina hanno percorso affiancate per secoli una strada comune. Nell'antichità il medico doveva essere anche filosofo, come scriveva Claudio Galano nel II secolo d.C., se voleva professare la sua missione e la sua arte nella pienezza dei valori umani e delle possibilità terapeutiche. Passo dopo passo, i medici hanno affrontato i grandi interrogativi nel loro confrontarsi quotidiano con la malattia e la morte, fino a elaborare le attuali rassicuranti e apparentemente consolidate - modalità di ricerca. Il libro raccoglie quattro brevi saggi per ripercorre i passaggi storici e filosofici che hanno portato al complesso mondo della medicina odierna, al suo modo di affrontare i problemi e alla sua capacità di interagire con la vita umana, la salute e la malattia.
10,00 8,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.