Il tuo browser non supporta JavaScript!
Sei già un nostro utente? Il sito è cambiato ma il tuo account no. Scopri di più

Libri di Aldo Rossi

L'architettura della città

Aldo Rossi

editore: Il Saggiatore

pagine: 253

Dalla sua prima edizione nel 1966, "L'architettura della città" è stato il testo che più ha influenzato la riflessione urbanis
25,00 21,25

Progetto per Napoli metropolitana. Dalla Terra dei fuochi a Eco-Neapolis

Aldo L. Rossi

editore: Mancosu Editore

pagine: 368

"La città - che a noi appare un insieme di mappe e di strade, di costruzioni e impedimenti, di lasciti della storia, di relitti del passato e di cieca esposizione al futuro - è una questione interiore, un misto di rivelazione e di visione profetica. C'è qualcosa di più e di diverso dalla celebre affermazione di Einstein 'senza una teoria non posso descrivere neppure una matita'. Senza un'idea di città, una città non solo non la puoi concepire, ma non puoi neppure vederla e sapere se è bella o brutta, vivibile o invivibile, se e come si è formata, se e come la puoi cambiare. In queste poche righe è contenuto il dramma che porta a vivere senza sapere, a costruire senza vedere, a conservare e a distruggere senza ragione. Ma queste poche righe non sono che un sommario parziale e imperfetto delle 368 pagine che compongono il libro-riflessione di Aldo Loris Rossi, una meditazione su Napoli, vita, storia e città che è la perorazione, ricca di documenti e di prove da tenere di fronte a un tribunale che non esiste, per una causa che non è stata mai fatta e che non avrà mai una sentenza, mentre la città manomessa e aggredita, resta affidata agli autori della sua distruzione, tra cumuli di storia abbandonata, di rovine contemporanee, e di rovine che stanno per nascere e sono già detriti che ingombrano passaggi e speranze. Questo libro-meditazione è il manifesto di un evento nuovo." (dalla prefazione di Furio Colombo)
14,00 11,90

Scritti scelti sull'architettura e la città 1956-1972

Aldo Rossi

editore: Quodlibet

pagine: 492

Nata in un momento di passaggio della carriera di Aldo Rossi, a cavallo del 1972, questa raccolta è divenuta nel tempo un'oper
34,00 28,90

Eco-Neapolis. Il ridisegno del waterfront

Aldo L. Rossi

editore: Edizioni Scientifiche Italiane

pagine: 280

30,00 27,00

L'architettura della città

Aldo Rossi

editore: Quodlibet

pagine: 224

Dalla prima pubblicazione de "L'architettura della città" di Aldo Rossi nel 1966, la critica al "funzionalismo ingenuo", i concetti di locus, monumento e tipo non abbandoneranno più la discussione disciplinare, riportando al centro del dibattito il grande tema della forma. In questo senso il libro, insieme al coevo "Complessità e contraddizioni nell'architettura" di Robert Venturi, rappresenta uno spartiacque nella letteratura architettonica internazionale anche grazie alle numerosissime traduzioni estere. Nessuno però come lo stesso Rossi ha saputo riassumere a posteriori il destino del suo primo e più importante libro che conteneva in potenza tutta la sua architettura futura: "Come un dipinto, una costruzione o un romanzo un libro diventa un'opera collettiva che ognuno può interpretare a suo modo oltre le intenzioni dell'autore". La struttura di questo saggio è quadripartita: nel primo capitolo sono analizzati i problemi di descrizione e di classificazione dei fatti urbani e quindi i problemi tipologici dell'architettura; nel secondo la struttura della città per parti; nel terzo l'architettura della città e del locus su cui questa insiste e quindi della storia urbana; nel quarto infine l'autore accenna alle principali questioni della dinamica urbana e al problema della politica come scelta.
20,00

L'architettura della città

Aldo Rossi

editore: Skira

pagine: 272

19,00

Autobiografia scientifica

Aldo Rossi

editore: Il Saggiatore

pagine: 133

Scritta nella forma intermittente e sinuosa della sequenza di annotazioni, questa autobiografia sembra rappresentare un percorso a ritroso rispetto a L'architettura della città, libro-trattato, scritto negli anni sessanta, in cui Aldo Rossi definiva, con rigore "rinascimentale", i principi della morfologia urbana. In questo libro regnano invece, "in discreto disordine", ricordi di luoghi e cose abbandonate, frammenti di oggetti, forme, luci, gesti, sguardi, emergenze di letture, citazioni di testi e autori amati. Questa "autobiografia dei progetti che si confonde con la storia personale" svela ciò che sta alle spalle di un'originale teoria dell'architettura: la poetica di un grande autore, il percorso della sua educazione formale, che procede dall'osservazione delle cose alla memoria delle cose. Ritornano, sospinti da un pensiero analogico e meditante, ostinato e ripetitivo, i concetti fondamentali intorno a cui si è sviluppata la ricerca di Aldo Rossi (lo spazio, il tempo, l'energia, la naturalezza, la morte) e, come un'ossessione, i motivi che, quasi moduli elementari, ricorrono a contrassegnare le sue diverse opere: il mercato, il teatro, la villa, la torre, il silos, il timpano, la banderuola... Lungo dieci anni, questo diario apre squarci biografici e poetici in un particolare percorso di evoluzione artistica, da all'esposizione della teoria architettonica, nella sua genesi, il fascino e la bellezza di un racconto.
20,00 17,00
12,00 10,20

L'architettura della città

Aldo Rossi

editore: CittàStudi

pagine: 236

19,00

Il municipio di Borgoricco

Aldo Rossi

editore: CLEUP

pagine: 120

Borgoricco è un comune della Provincia di Padova. La morfologia del territorio trova la sua genesi nella Centuriazione romana. Verso la metà degli anni Ottanta, l'allora sindaco Gian Felice Peron ha affidato all'architetto Aldo Rossi il progetto della nuova sede municipale e una bozza per un piano particolareggiato in modo da inserire correttamente nel territorio centuriato l'edificio pubblico per eccellenza: il municipio.
25,00 23,75
18,00 16,20

Luoghi urbani

Aldo Rossi, Cecilia Bolognesi

editore: Unicopli

pagine: 42

9,81 8,83

Aldo Rossi. Tutte le opere

Arduino Cantafora, Aldo Rossi

editore: Mondadori Electa

pagine: 464

60,00
22,00 20,90

The Architecture of the City

Aldo Rossi

editore: MIT PRESS

Aldo Rossi, a practicing architect and leader of the Italian architectural movement La Tendenza, is also one of the most influential theorists writing today. The Architecture of the City is his major work of architectural and urban theory. In part a protest against functionalism and the Modern Movement, in part an attempt to restore the craft of architecture to its position as the only valid object of architectural study, and in part an analysis of the rules and forms of the city's construction, the book has become immensely popular among architects and design students.
34,20 29,07

Scritti scelti sull'architettura e la città

Aldo Rossi

editore: CittàStudi

pagine: 542

24,50 22,05

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.