Percorso 24 CFU per l'insegnamento, i libri di testo per For24
Test di ammissione 2021 a Medicina, Odontoiatria e Professioni sanitarie Tutti i libri per la preparazione al test

l libri di testo per il percorso 24 CFU per l'insegnamento

l libri di testo per il percorso 24 CFU per l'insegnamento l libri di testo per il percorso 24 CFU per l'insegnamento
Sono cominciati i corsi per acquisire i 24 crediti CFU necessari per poter accedere all'insegnamento nella scuola secondaria.

Il percorso formativo è strutturato in 4 insegnamenti da 6 CFU ciascuno così suddivisi:

  • 36 ore di Pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;
  • 36 ore di Psicologia;
  • 36 ore di Antropologia;
  • 36 ore di Metodologie e tecnologie didattiche.


Università degli Studi di Milano Bicocca


I libri di testo adottati per i corsi in Bicocca:

Didattica generale. Ediz. MyLab

Un manuale, pensato per gli studenti dei corsi di laurea in Scienze della formazione primaria, con spunti di approfondimento,

Antropologia per insegnare. Diversità culturale e processi educativi

di Manuela Tassan

Questo libro è un'introduzione ragionata all'antropologia culturale rivolta ai futuri insegnanti, ma anche a tutti coloro che

Psicologia dell'educazione. Teorie, metodi, strumenti. Ediz. MyLab

di Anita Woolfolk

Adatto sia per corsi di laurea di base e specialistici, sia per chiunque si occupi di processi di apprendimento/insegnamento in contesti scolastici, formativi, professionali e informali.

Psicologia generale

Questo manuale, qui presentato in una nuova edizione profondamente aggiornata, offre un panorama chiaro e completo della psicologia generale nei suoi diversi aspetti: dimensione storica, nozioni di base, teorie fondamentali, esperimenti classici e contemporanei, problemi applicativi.Nella visione degli autori la psicologia esce dai confini strettamente accademici per svolgere un ruolo cruciale nelle sempre più complesse società multiculturali. In questa prospettiva hanno privilegiato, accanto ai temi tradizionali, approcci più avanzati connessi per esempio con i nuovi modelli della mente.

Il metodo e l'antropologia. Il contributo di una scienza inquieta

Il lavoro sul campo è un'esperienza intensa che interroga il ruolo del ricercatore e lo statuto scientifico del sapere. Ciò che altre scienze possono dare per scontato per l'antropologia diviene problematico in ragione del maggior coinvolgimento esistenziale dell'etnografo. L'iniziale utilizzo dei modelli delle scienze naturali, l'impiego dei metodi quantitativi, la pratica dell'osservazione partecipante non sono riusciti a risolvere l'incompatibilità originaria fra metodo e soggettività. Mossa da ciò che Foucault definisce un "perpetuo principio di inquietudine", l'antropologia dell'ultimo quarto del XX secolo ha utilizzato i contributi del pensiero filosofico e scientifico per ripensare i propri fondamenti e trasformare la soggettività in una risorsa. Ricostruendo i paradigmi metodologici attraverso i quali l'antropologia ha modellato il proprio sapere, il testo analizza criticamente la pratica etnografica, dagli esordi evoluzionistici e dalla rivoluzione etnografica di Malinowski fino alla svolta interpretativa e ai modelli dell'esperienza e dell'incorporazione. Gli autori discutono i contributi dell'etnografia al dialogo metodologico interdisciplinare, superando le contrapposizioni tra scienze "dure" e scienze "morbide" e configurando un'inedita unificazione dei saperi.

Antropologia culturale. I temi fondamentali

Il testo tornisce una panoramica introduttiva all'antropologia culturale e ai dibattiti contemporanei che caratterizzano quest


Università degli Studi di Milano Statale


I libri di testo adottati per i corsi in Statale:

1. Pedagogia della scuola M-PED/01 (6 cfu)
Prof.sse Silvia Kanizsa (corso A-L) – Anna Marina Mariani (corso M-Z)

Introduzione alla pedagogia generale. Ediz. MyLab

Curato da due autorevoli pedagogiste italiane, il testo nasce dall'esigenza di fornire agli insegnanti delle scuole secondarie


Prof.sse Silvia Kanizsa (corso A-L) – Anna Marina Mariani (corso M-Z)
Prof. Andrea Garavaglia (A-Z) (modulo Didattica dell’inclusione)

Introduzione alla pedagogia generale. Ediz. MyLab

Curato da due autorevoli pedagogiste italiane, il testo nasce dall'esigenza di fornire agli insegnanti delle scuole secondarie

Didattica speciale e inclusione scolastica

di Lucio Cottini

Porre l'inclusione al centro delle politiche e delle prassi educative significa concentrare l'attenzione sulle esigenze diversificate di tutti gli allievi, nessuno escluso, nel rispetto del principio di pari opportunità e di partecipazione attiva di ognuno. La prospettiva dell'inclusione scolastica è sviluppata nel volume su quattro piani fra loro integrati: il piano dei principi, che tende a sottolineare come ogni individuo, indipendentemente dai tratti culturali o personali, sia un'entità costitutiva dell'istituzione sociale, che trova nella piena valorizzazione di rutti la sua stessa ragione d'essere; il piano organizzativo, inteso come interazione e coordinamento fra i diversi attori che entrano in gioco, sia interni che esterni alla scuola; il piano metodologico-didattico, che si riferisce alle procedure da mettere in campo per promuovere il successo formativo e il ruolo attivo di ogni allievo; e infine il piano dell'evidenza empirica, che fissa l'attenzione sulle ricerche che hanno affrontato il tema dell'educazione inclusiva, al fine di giustificarne l'applicazione generalizzata. Nei capitoli viene enfatizzata la dimensione operativa, associando alla trattazione teorica di ogni argomento delle proposte curricolari riferite a diverse situazioni e ambiti disciplinari.


3. Psicologia FOR24 M-PSI/05 (6 cfu)
Prof. Marco Boffi

La psicologia sociale. Processi mentali, comunicazione e cultura

La psicologia sociale è lo studio delle dimensioni sociali della mente umana, ossia le modalità di articolazione tra gli aspet

Stress a scuola. 12 interventi per insegnanti e dirigenti

La qualità di un sistema scolastico è spesso misurata da indicatori relativi all'apprendimento degli studenti, ma un parametro non meno importante è costituito dal benessere organizzativo e dalla salute psicofisica di chi opera in tale sistema. Oltre ad offrire utili strumenti di lettura per riconoscere lo stress nella scuola, capire come si manifesta e le sue cause, il volume propone diverse linee operative di intervento, pensate come strategie di prevenzione e gestione dello stress per il possibile superamento del disagio psicologico, dell'esaurimento emotivo e del malfunzionamento organizzativo.


4. Didattica della Geografia M-GGR/01, M-PED/03 (6 cfu)
Prof. Dino Gavinelli

Vi piace la geografia?

di Armand Frémont

La geografia è poco conosciuta e spesso non molto amata

Geografia del turismo contemporaneo. Pratiche, narrazioni, luoghi

Per le sue forme e dimensioni il turismo è diventato uno dei principali fenomeni della contemporaneità

Storia e geografia. Idee per una didattica congiunta

Il volume intende affinare, condividere e mettere a disposizione della comunità scientifica e scolastica strumenti operativi e indicazioni concrete per la didattica congiunta della storia e della geografia, due discipline il cui connubio risale alle loro stesse origini. Le ipotesi didattiche e le riflessioni offerte nel libro esplorano alcuni modi di costruire l'unità di spazio e tempo (cronotopo) e si soffermano sulla concretezza degli oggetti geografici, entrando nelle forme della discorsività e nei presupposti da cui partono l'osservazione e l'analisi. L'obiettivo formativo è di radicare forme del sapere aperte alla pratica di interrogarsi sul mondo.

Spazi e tempi della cittadinanza. Idee e percorsi interdisciplinari per la didattica

L'attuale crisi globale ci induce a riflettere, con uno sguardo rinnovato, al tema della cittadinanza, perché su di esso si gioca una parte non secondaria del futuro delle società e della cultura civile e politica dei paesi occidentali. Il presente volume affronta questo tema in modo interdisciplinare, sfruttando le potenzialità del discorso geografico, di quello storico e di quello pedagogico: la cittadinanza è, infatti, frutto di un'esperienza che matura nel tempo e nello spazio per essere poi trasmessa ad altri; in tal modo, luoghi, storia e cultura sono risorse per la sua costruzione e la sua rappresentazione. Organizzato in due sezioni, il volume mette in dialogo, nella sua prima parte, le discipline (geografia e storia), la didattica e la pedagogia, evidenziandone gli apporti e le reciproche connessioni; nella seconda parte si ospitano alcuni percorsi didattici per la scuola dell'infanzia e quella primaria che offrono esempi legati alla realtà lombarda (in particolare bresciana e milanese), frutto del dialogo interdisciplinare della prima sezione.


5. Antopologia culturale

Prof. Allovio

Prof. Mangiameli

Antropologia culturale. I temi fondamentali

Il testo tornisce una panoramica introduttiva all'antropologia culturale e ai dibattiti contemporanei che caratterizzano quest

Contro natura. Una lettera al papa

di Francesco Remotti

Natura e "contro natura", giusto e sbagliato

Dialoghi con i non umani

Negli ultimi anni l'antropologia culturale ha rafforzato il suo interesse per le relazioni tra umani e non umani, facendone un

Argonauti del Pacifico occidentale. Riti magici e vita quotidiana nella società primitiva

di Bronislaw Malinowski

Pubblicato nel 1922, questo libro è il frutto di una ricerca sul terreno condotta nelle isole Trobriand (Papua-Nuova Guinea),

Sistemi politici birmani. La struttura sociale dei Kachin

di Edmund R. Leach

Sistemi politici birmani, affermatosi come uno dei grandi classici dell'etnografia, analizza la struttura sociale dei Kachin, popolazione residente al confine tra la Birmania settentrionale e la Cina. Leach compara i Kachin agli Shan, che hanno un sistema politico semifeudale. I Kachin sembrano oscillare fra una struttura apparentemente anarchica e una ordinata secondo gruppi di parentela o clan. Nessuno di tali sistemi riesce a prevalere a lungo, ma si ha un continuo avvicendamento tra i due. Si pone in tal modo il problema dell'equilibrio sociale, difficile da osservare e analizzare. Leach propone un modello euristico che pone l'accento sui bisogni individuali come incentivi di affermazione sociale: i singoli individui, per raggiungere i propri fini, manipolano e trasformano le norme sociali. La scelta del singolo comporta il prevalere di un determinato aspetto della cultura cui appartiene. L'analisi mostra chiaramente quanto il comportamento reale degli individui si diversifichi dalle norme ideali.

Prof. Ciabarri

Antropologia culturale. I temi fondamentali

Il testo tornisce una panoramica introduttiva all'antropologia culturale e ai dibattiti contemporanei che caratterizzano quest

Il patrimonio culturale. Un approccio critico. Ediz. MyLab

di Rodney Harrison

L'attività didattica e di apprendimento del corso è proposta all'interno di un ambiente digitale per lo studio, che ha l'obiet

Cultura materiale. Oggetti, immaginari, desideri in viaggio tra mondi

"Cultura materiale" ricostruisce i punti salienti di un dibattito classico all'interno della storia dell'antropologia

Making. Antropologia, archeologia, arte e architettura

di Tim Ingold

Creare produce conoscenza, costruisce ambienti e trasforma vite


6. Metodologia e didattica della lingua e cultura cinese L-LIN/02 (6 cfu)
Proff.sse Clara Bulfoni e Bettina Mottura

Linguistica cinese

Quasi un abitante su cinque del nostro pianeta è parlante nativo di una lingua cinese

Cultura cinese. Segno, scrittura e civiltà

Avvicinarsi al mondo cinese e scoprire il patrimonio della sua tradizione. Ripercorrere l'evoluzione di una civiltà millenaria, squarciando il velo dell'"altro da noi". Per dipanare il groviglio di saperi lontani e di semplificazioni pronte all'uso attraverso cui la Cina ci appare abitualmente, il volume propone di seguire il filo prezioso della sua scrittura. I caratteri cinesi costituiscono infatti la materia viva con cui il tessuto culturale che abbiamo di fronte è stato pazientemente costruito. Il segno scritto, magico e pragmatico al contempo, dà forma a un ricchissimo pensiero poetico, storico, filosofico e religioso, e arriva a impregnare persino la cultura materiale del popolo. Il libro costituisce pertanto un itinerario che attraversa i grandi generi e le forme della creazione letteraria e artistica, elementi fondanti dell'identità culturale della Cina di ieri e di oggi.

Cina e modernità. Cultura e istituzioni dalle Guerre dell'oppio a oggi

Dall'incontro della Cina imperiale con l'Occidente nel XIX secolo, il volume effettua un percorso - che giunge fino ai nostri giorni - attraverso temi cruciali come identità e nazionalismo, Stato e governo, partito e organizzazione, risorse umane, informazione e media. Temi che continuano ad avere un notevole riscontro nel dibattito intellettuale e politico nella Cina di oggi, e che proprio nel loro rapporto con il passato trovano una rinnovata importanza e attualità. Il filo rosso che unisce e rende omogenee le scelte tematiche che danno corpo al volume è quello di narrazione. Non si tratta di descrivere l'accaduto quanto piuttosto di mettere l'accento sulla rappresentazione e il racconto che la Cina ufficiale (e non) registra mediante il documento scritto.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.