Newsletter

Per essere sempre aggiornato, iscriviti alle nostre newsletter. Ti terremo informato su tutte le novità editoriali relative agli argomenti di tuo interesse.

Scegli uno o più argomenti:

Se fai un acquisto online e raggiungi o superi i 200 € di spesa, riceverai un libro in regalo a scelta tra quelli proposti dai nostri librai.

Al momento dell'acquisto indica nel campo note* il titolo del libro che preferisci, a scelta tra:

Louisa May Alcott
Racconti di Natale

Il volume raccoglie i più bei racconti dedicati al Natale dall’autrice di Piccole donne. Alle indimenticabili pagine del suo romanzo capolavoro – in cui Jo e le altre «piccole donne» vivono i magici momenti d’attesa della Vigilia – si affianca qui, tra gli altri, il commovente Che cosa può fare l’amore, in cui gli ospiti di un pensionato si riuniscono per offrire a due ragazze meno fortunate un momento di festa e di gioia. Apprezzatissimi in vita dell’autrice, questi racconti di Louisa May Alcott ci regalano un intenso e avvincente spaccato della vita nell’America dell’Ottocento e riassumono in sé, attraverso il richiamo a valori come generosità, benevolenza e amore, lo spirito senza tempo del Natale. Completano la raccolta: La scelta di Kate, Una ragazza tranquilla, Il Natale di Tilly, Il racconto di Rosa, La teiera di Mrs. Podgers.

Charles Dickens
Canto di Natale

Ebenezer Scrooge, arido e spilorcio finanziere londinese, odia il Natale. Lo considera – anzi – tempo perso, un ostacolo al proprio arricchimento. Ma la notte della Vigilia, dopo una giornata passata alla scrivania senza nulla concedere all’atmosfera festosa che lo circonda, riceve la visita di tre spiriti: del Natale passato, presente e futuro. Nel corso di un fantastico viaggio che farà rivivere a Scrooge tutte le tappe della propria vita e intravedere un ben misero avvenire, gli spiriti riusciranno ad aprire i suoi occhi a sentimenti di generosità e amore. Il Canto di Natale è uno dei capolavori di Charles Dickens e una delle più famose e commoventi storie sul Natale.


Carlo M. Cipolla
Le leggi fondamentali della stupidità umana

«La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.»
Quinta Legge Fondamentale


Momenti di felicità di Marc Augè - Cortina Editore

Marc Augé
Momenti di felicità

Il piacere di incontrare un viso, un paesaggio, un libro, un film, una canzone, l’emozione del ritorno o della prima volta: sono impressioni fugaci, momenti di felicità concessi a tutti, indipendentemente da origini, cultura, sesso. Spesso arrivano improvvisi, in situazioni dove nulla sembrerebbe favorirli: nondimeno esistono e resistono, contro venti e maree, al punto di abitare stabilmente la nostra memoria. Marc Augé esplora questi momenti di felicità, mescolando riflessioni e ricordi personali, con un piccolo cammeo dedicato ai canti e sapori d’Italia, delizioso omaggio ai piaceri dei sensi che il nostro paese gli ha sempre offerto e offre a chiunque sappia intenderli come forma di autentica cultura. Ma lo sguardo dell’antropologo si fissa anche sull’oggi, sui momenti felici che oppongono resistenza all’epoca presente, all’inquietudine e all’angoscia: momenti “di felicità nonostante tutto”, perché nei periodi di incertezza avviene di norma che si vada in cerca di salvagenti.


Simonetta Agnello Hornby, Esmahan Aykol, Andrea Camilleri, Gian Mauro Costa, Alicia Giménez-Bartlett, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Santo Piazzese, Francesco Recami, Alessandro Robecchi, Gaetano Savatteri, Fabio Stassi
Un anno in giallo

Il commissario Salvo Montalbano e il giornalista Saverio Lamanna, il biblioterapeuta Vince Corso, i vecchietti del BarLume, il milanese detective per caso Carlo Monterossi, la libraia Kati Hirschel, e poi l’ispettrice di Barcellona Petra Delicado, gli inquilini della Casa di Ringhiera, il biologo Lorenzo La Marca, il tormentato vicequestore Rocco Schiavone, e ancora i nuovi arrivati Cornelia Zac di uno studio di avvocate londinesi e Angela Mazzola giovane poliziotta palermitana. Dodici protagonisti del noir per un eccezionale evento editoriale: un anno intero in compagnia dei detective di casa Sellerio per la prima volta insieme con dodici racconti inediti.
Un anno in giallo: dodici racconti inediti, uno per ognuno dei mesi dell’anno. Un libro che costituisce anche una sorta di bilancio e insieme una prospettiva di un nuovo modo di fare letteratura poliziesca. Un modo di narrare che mette al centro il protagonista, del quale seguiamo le stagioni della vita nel proprio ambiente, e che è fortemente orientato alla critica sociale e di costume.


Antoine De Saint-Exupéry
Il piccolo principe

Con le illustrazioni dell'autore
Nuova traduzione

Una fiaba, una riflessione sul senso della vita e dei legami, semplicemente una storia: molto amato e apprezzato fin dalla sua uscita a New York nel 1943, "Il Piccolo Principe" è diventato nel tempo una lettura universale e uno dei libri più venduti nel mondo, pegno d'amore e d'amicizia. Un aereo in panne nel deserto, un pilota in difficoltà, un principe biondo venuto da molto lontano, una volpe, una rosa: sono i protagonisti di una vicenda che si legge in un respiro e non si dimentica. Per la prima volta dalla storica edizione italiana del 1949, "Il Piccolo Principe" da scoprire, o rileggere, nella nuova traduzione di Beatrice Masini.


Piero Boitani
Tre favole romane

Scena prima, nel 14 d.C. Augusto è in ambasce: dalla sua statua è caduta la C di CAESAR (ma anche C = 100). È un segno funesto, gli restano solo cento giorni di vita. Scena seconda, 306 d.C. Un anziano senatore commenta ironico le nuove idee che i cristiani stanno diffondendo. E siamo all’epilogo, nel 396. A parlare è il nipote del senatore di prima. Roma non è più capitale, a difendere i confini adesso sono i barbari: un intero mondo sta scomparendo. Ci sarà un Rinascimento?


I migliori ristoranti d'Italia 2017
Le stelle della Guida Michelin


Tullio Pericoli
La casa ideale di Robert Louis Stevenson

Molti grandi nomadi prima o poi si lasciano sfuggire che la loro irrequietezza è in realtà legata alla ricerca del posto ideale dove vivere – e scrivere. Nel caso di Robert Louis Stevenson, questa ammissione ha assunto la forma, nel 1884, di un breve testo in cui le caratteristiche essenziali di questo luogo ideale – ma in realtà costruito con i frammenti di molti paesaggi visti e attraversati – vengono elencate con estrema precisione. E con estrema precisione, ed estrema stravaganza, Tullio Pericoli ha deciso di girare, usando la voce narrante dello scrittore cui è da sempre più fedele, una sorta di microdocumentario per immagini apparentemente fisse. Per farlo ha scelto non a caso un formato che ricorda da vicino quello dei cinematoscopi, le curiose scatole magiche che esistevano prima del cinema, e a cui bastava accostare l’occhio per vedere le figure fino a un attimo prima immobili prendere vita all’improvviso. Che è in sostanza proprio quello che accade a chi entra in questo piccolo oggetto leggero e misterioso, e impara a usarlo.


* Il campo note per l'inserimento del titolo si trova nella pagina riservata all'inserimento dell'indirizzo di consegna.

 

Buon Natale e buona lettura!